Il clima italiano sta acquisendo sempre più note “tropicali”, con estati caldissime e torride che si prolungano in autunni miti ed inverni gelati che aprono a primavere abbastanza rigide ed imprevedibili: in questo trambusto a cui, pian piano, ci stiamo abituando, sicuramente c’è un lato positivo da considerare. Infatti, ad Ottobre e Novembre è ancora tempo di vacanze e gite fuori porta!

Quale occasione migliore prima di rintanarsi in casa con l’arrivo delle piogge torrenziali della stagione più fredda?

Se avete voglia di inoltrarvi nel territorio nostrano, ecco tutte le mete più gettonate di questo periodo.

Niente caos, buon cibo e tanta natura

Dimenticate il traffico ed il caos che incontrate durante le vacanze estive: i tour autunnali hanno tutto un’altro sapore e sono davvero votati al relax!

I colori di stagione, poi, si traducono in panorami mozzafiato, tramonti indimenticabili e, soprattutto, vigneti e buon vino che accompagna formaggi, miele ed altre leccornie gustose e genuine.

Dove approfittare di tutto questo?

Da Nord a Sud le mete sono davvero tantissime.

L’Alto Adige, ad esempio, offre castelli e viste privilegiate sulle Dolomiti, ma anche itinerari in alta quota per gli amanti del trekking, delle escursioni e delle avventure. Laghi, vegetazione mediterranea e alpina e turismo enogastronomico fanno il resto.

In Piemonte, invece, impossibile non citare le Langhe, un esteso sistema collinare definito dal corso di svariati fiumi che è Patrimonio dell’Umanità dal 2013 ed offre vigneti, tartufi pregiati e antichi borghi arroccati da visitare; delizia per gli occhi, il palato e lo spirito.

Anche la Toscana è una meta molto ambita in questo periodo, e non solo dagli amanti dell’arte che non vedono l’ora di rintanarsi all’interno degli Uffizi o di spendere qualche momento contemplando la Torre di Pisa. Se la Maremma, da un lato, offre la possibilità di perdersi tra i suoi borghi ed i suoi sapori, le terme e i centri benessere, dall’altro, invitano a trascorrere qualche giornata diversa all’insegna del detox più assoluto, staccando la spina dalla routine quotidiana e ritrovandosi a tu per tu con il proprio corpo e la propria mente; che non è poco!

Naturalmente, anche il Lazio è ricchissimo in quanto a connubio gola-arte: sagre, degustazioni ed eventi a base di buon cibo si abbinano a passeggiate culturali dal sapore antico corredate di reperti archeologici, resti romani e panorami intensi.

Infine, chiudiamo con un trio di regioni molto vicine e, per certi versi, anche simili: Puglia, Basilicata e Campania.

Immerse nel verde e direttamente affacciate sul mare, concentrano un’immensità di luoghi da visitare, dai parchi naturali ai laghi alle catene montuose (basti pensare all’Appennino Campano) e, ovviamente, alle masserie e locande che promettono esattamente ciò che danno: prelibatezze uniche al mondo, preparate secondo la tradizione, come se il tempo si fosse fermato. Tra l’altro, anche qui è possibile avventurarsi in sport estremi, avventure naturalistiche e percorsi culturali, non c’è che l’imbarazzo della scelta.

 

E voi, avete già deciso dove andare questo autunno?