Per la serie trasporti e curiosità, questa settimana vi parleremo di un argomento molto particolare che sicuramente non vi lascerà indifferenti, vi parleremo infatti del’arrivo di un prototipo di bus sui generis : il Teb ovvero l’autobus che cammina sui tetti delle auto.

Teb, un’idea originale!

Teb è il diminutivo dell’espressione anglosassone Transit Explore Bus, si tratta di uno speciale bus progettato da un ingegnere cinese, Song Youzhou, che ha presentato nell’anno 2010 al  China Beijing International High-Tech Expo un’idea veramente originale che sta rivoluzionando il mondo dei trasporti.Questo  Teb è un gigantesco bus elettrico sopraelevato, largo quanto due carreggiate di una comune strada cittadina dove sotto riescono a passare auto e furgoni alti fino a 2 metri, moto e biciclette, e nel frattempo l’autobus può fare il suo normale servizio. 

Questo tipo di mezzo è stato pensato per città le cui strade larghe,  che permettono il suo transito. Nell’immaginario questo bus poteva avere una capienza  di  1.400 persone, insomma un vero bus dei record.

Il vantaggio principale, di quello che è stato definito tunnel-bus è sicuramente il fatto che ha la capacità  di guidare sopra le altre vetture senza creare  creare ingorghi. Il Teb  non è stato progettato per essere utilizzato solo nelle città, ma anche per le lunghe distanze in autostrada, un bus che incide fortemente in materia di traffico e viabilità e anche per quanto riguarda i consumi e fattore non da meno anche sull’inquinamento e sul rispetto dell’ambiente.

Un futuro ancora incerto

 

Purtroppo, nonostante un primo entusiasmo iniziale  per quanto riguarda  il primo test effettuato nell’agosto 2016,  per il Transit Explore Bus,  che ha trasportato circa 300 persone, il progetto è ancora in attesa di essere approvato definitivamente.

Un futuro dunque ancora incerto per questo tunnel bus,  che però già dal suo primo viaggio ha conquistato già alcuni paesi come la Francia e l’India,  che hanno annunciato il loro interesse per questo progetto innovativo, ragione per cui non possono essere esclusi sviluppi futuri che ci auguriamo possano far vedere la luce a questo bus così speciale.