E’ innegabile, i bus elettrici sono ormai il futuro dei trasporti e stanno pian piano conquistando nuovi mercati.

A puntare su questo nuovo filone è sicuramente l’azienda Rafako, leader nel mercato polacco degli impianti di power generation, che ha realizzato il suo primo bus elettrico ovvero il modello di minibus Rafako Ebus. 

Un modello tutto nuovo

Presentato per la prima volta durante la conferenza COP24 in Polonia, il modello Rafako Ebus può essere definito a pieno titolo il primo autobus elettrico europeo con batteria nel telaio. 

Rafako Ebus sarà dotato di una batteria Lto da 61 kWh, che può essere caricata velocemente fino al 90% in pochissimi minuti, circa 15. Questo mini bus è mosso da un motore elettrico centrale sincrono con magneti permanenti ed ha una potenza di circa 140 kW.

Questo tipo di soluzione proposta, è davvero vincente per diversi motivi. Prima di tutto la scelta di liberare il tetto dalle batterie permette di avere uno spazio maggiore per posizionare i pannelli solari.  A migliorare inoltre è anche la stabilità del mezzo stesso, che aumenta di circa il 20% rispetto ai classici bus e soprattutto a beneficiarne è anche la capienza per i passeggeri che aumenta di circa il 5%, rispetto ai modelli classici.

Trasporti urbani

Questi bus così innovativi, sono stati ideati per facilitare il trasporto urbano. Il modello vanta una lunghezza di circa 10,5 metri e tra qualche tempo li vedremo circolare in tutto il Paese.

L’azienda Rafako, dunque, come molte altre, continua la sua scalata verso l’elettromobilità e verso l’energia rinnovabile, puntando sulla produzione di bus che rispettino l’ambiente e che sfruttino energia pulita.